lunedì 22 settembre 2014

Come viaggiare spendendo poco


Viaggiare ci piace veramente tanto, e vorremmo farlo il più spesso possibile. Tuttavia fattori come il tempo (a disposizione) e la scelta della meta (magari uno stato che attualmente è sconsigliato dalla Farnesina ), ci creano qualche difficoltà nel realizzare il nostro viaggio dei sogni.

Ma uno dei motivi per cui spesso si posticipa una vacanza è sicuramente la mancanza di fondi, ovvero, detta in soldoni, l'unica possibilità di viaggiare sarebbe quella di spendere poco. Come fare in questo caso? Ebbene, questo post è dedicato a tutti i viaggiatori un po' squattrinati, proprio come me, e a tutte quelle persone che nel corso degli anni, mi hanno chiesto come io faccia a "prendere il largo" più volte all'anno, senza essere ricca. Come sempre questa non è una guida definitiva: la terrò costantemente aggiornata, per migliorarla nel corso del tempo.

Iniziamo dalla pianificazione, che divideremo in tre fasi:

  • Decisione: ovvero, quando si prende in mano l'idea del viaggio e si sceglie la meta. Mi spiace dirlo, ma non tutte le mete costano uguale, e non tutte vi faranno spendere, in egual misura durante l'anno. Esempio: Formentera costa di più della Croazia, per quanto riguarda alloggi e vita notturna. Ma la stessa isola delle Baleari, sarà meno cara a  giugno, che in agosto. Fate attenzione anche al costo della vita nei vari stati che vi interessano: per esempio  l'Asia sarà lontana, ma la vita per noi occidentali è più economica (in linea di massima: non parlo del Giappone, ma della Tailandia). La chiave di tutto è l'informazione: documentatevi tramite guide e web (anche il mio travel blog può essere utile!). Scegliete anche la durata del viaggio: meglio limitarsi a qualche giorno durante la settimana, piuttosto che il più costoso weekend. Meglio una settimana fatta bene, che due a contare le ultime monetine rimaste!
  • Attuazione: se avete la fortuna di poter sapere con largo anticipo il periodo di viaggio, potete scegliere il mezzo di trasporto migliore (l'aereo sarà più economico del treno?) e la sistemazione più consona al vostro budget. A tale scopo ricordo che molte compagnie aeree offrono sconti per determinate tratte e il prezzo diminuisce se prenotate con congruo anticipo. Controllate costantemente l'offerta voli, con siti quali skyscanner o volagratis . Per quanto riguarda alberghi ed appartamenti, l'offerta on line è molto ampia, ma a volte contattando direttamente i proprietari degli immobili, si ottengono prezzi più modici
  • Lungimiranza: avete prenotato volo ed hotel? Benissimo, ora pensate agli extra. Se potete viaggiare solo spendendo poco, è bene non eccedere con le spese superflue, anche se mancano mesi alla partenza. Ricordo che quando andai a Parigi, mi imposi di non cenare fuori per gli ultimi due mesi antecedenti il viaggio.

viaggiare è aprire una finestra sul mondo!


La fase di pianificazione è conclusa, e siamo giunti alla partenza. Se avete scelto di utilizzare l'aereo, vi ricordo di fare attenzione al bagaglio: controllate di non eccedere con il peso dello stesso, per evitare di dover spendere inutilmente i fondi del vostro budget! Per questi dubbi, vi ricordo le regole per il bagaglio a mano Ryanair . Se lasciate l'auto in aeroporto, cercate uno dei parcheggi economici poco lontani dallo scalo prescelto: offrono tutti un servizio navetta. Questa soluzione è preferibile se si viaggia in gruppo e si sta via pochi giorni.

Arrivati a destinazione, si gioca la partita più importante. Il budget è limitato ma vi assicuro che si può viaggiare bene lo stesso! Ecco alcuni consigli:

  • All'aeroporto, utilizzate i mezzi pubblici, invece che il taxi. Costano veramente poco e spesso vi fanno entrare in contatto con la realtà locale. Se viaggiate molto lontano, in una grande città come New York, controllate in precedenza se sia il caso di pagare un servizio di trasporto già prima di partire.
  • Fate una tabella di marcia: volete visitare un museo? O un monumento? Date un'occhiata alle offerte: spesso, soprattutto all'estero, in un determinato giorno della settimana l'accesso ad alcuni musei è gratis. Controllate anche sconti e tariffe di favore: per esempio, i cittadini dell'UE entrano senza pagare, in alcuni siti.
  • Prima di spendere, pensate: è veramente necessario acquistare tre drink, la sera in discoteca? E' opportuno noleggiare tutti i giorni lettino+ombrellone nella spiaggia più in della zona, quando a quasi la metà della cifra, potete ottenere lo stesso trattamento nella piccola baia lì vicino? Per limitare le spese, prendete ciò che vi serve al supermercato: risparmierete. Una cena in un ristorante pluristellato ci può anche stare, ma controllate bene i menù prima di accedere ai vari locali della meta prescelta.
  • Telefonate con carte acquistabili in loco. Evitate di utilizzare i telefoni presenti nella camera d'albergo, che vi faranno spendere di più.
  • Se siete in un villaggio turistico, attenzione agli extra e alle escursioni offerte. Se volete pagare poco, potete tentare di organizzarvi da soli, sempre con i mezzi pubblici.
  • Spazio ai souvenir, ma economici ed acquistati negli ultimi giorni: potrete vedere dove lo stesso oggetto viene venduto ad un prezzo inferiore e decidere in base al budget rimasto.
Infine, ricordo che è importante avere con se, al momento del ritorno, un po' di contanti: non si sa mai quali imprevisti possano capitare. Se dovrete posticipare il vostro rientro, non dovrete dormire in aeroporto!

Che ne pensate? Avete anche voi qualche consiglio da regalarmi per viaggiare spendendo poco?

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
'''